giovedì 24 febbraio 2011

Lunedì 28 febbraio: QUARTO POTERE, di Orson Welles


Charles Foster Kane, magnate della stampa americana, in punto di morte pronuncia una misteriosa parola che, attraverso le interviste di un giornalista, svelerà allo spettatore i tanti volti di un uomo potente ma estremamente fragile.

Fin dalla sua realizzazione, Quarto potere ha scatenato numerose polemiche: la querelle nata negli anni settanta sull’attribuzione della sceneggiatura, scritta dal regista in collaborazione con H. J. Mankiewicz, ha diviso critici e studiosi. L’influenza esercitata sullo sviluppo del cinema moderno e l’innovazione tecnica l’hanno consacrato “il film più bello del mondo”. Oscar come miglior sceneggiatura originale.


Appartengo a una generazione di cineasti che ha deciso di fare film avendo visto Quarto potere. (François Truffaut)


sabato 19 febbraio 2011

Lunedì 21 - Fratelli, di Abel Ferrara e Nicholas St. John


Fratelli
The Funeral di Abel Ferrara / Nicholas St. John, USA, 1996, col. 100’

Una famiglia mafiosa della New York degli anni '30, i Tempio, si riunisce per il funerale di uno dei tre fratelli. I flashback che ripercorrono la loro storia di violenza sono il preludio ad un drammatico finale.

Nicholas St. John, nome d'arte del misterioso sceneggiatore dei primi film di Abel Ferrara, porta in questo film i temi tipici della sua opera di ispirazione religiosa, la colpa e la redenzione.

“Lavoriamo insieme da quando abbiamo quindici anni. Abbiamo collaborato in ogni modo possibile. Ma questa volta lo ha scritto e basta. Ho avuto la sceneggiatura fatta e finita. Ci ho lavorato un po' sopra ma era così dolce, così bella che non lo trovavo proprio necessario, capisci?.”
Abel Ferrara

venerdì 11 febbraio 2011

Lunedì 14 Febbraio - Americani


Americani
Glengarry Glen Ross di James Foley / David Mamet, USA, 1992, col. 100’

In un'agenzia immobiliare i dipendenti devono cercare di vendere terreni di scarso valore a clienti che non possono permetterseli. Quando i proprietari mandano un "motivatore" per incrementare le vendite tutto diventa ancora più difficile.

David Mamet adatta per lo schermo un suo dramma teatrale vincitore del premio Pulitzer. Grazie ad un cast d'eccezione (J. Lemmon, A. Pacino, K. Spacey) anche al cinema riesce a funzionare al meglio il meccanismo perfetto della trama e del dialogo.



“Ognuno sente che può avere successo solo al costo che qualcun altro non l'abbia. La vita economica in America è una lotteria. Tutti hanno le stesse possibilità ma solo uno arriverà in cima.”

David Mamet

domenica 6 febbraio 2011

L'invito per lunedì 7 febbraio

Lunedì 7 Febbraio - Al di là della vita




Al di là della vita
Bringing Out the Dead di Martin Scorsese / Paul Schrader, USA, 1999, col. 121’

New York è diventata un incubo per il paramedico Frank Pierce (Nicholas Cage) perché nelle ultime settimane non riesce più a salvare nessuno. Lo seguiamo per tre notti a bordo della sua ambulanza, ogni volta con un diverso collega.
Scorsese e Schrader tornano a raccontare la città alla maniera di Taxi Driver (1976), popolandola con i fantasmi che affollano la mente del protagonista.

“Il problema di Frank è che definisce la sua missione come un obiettivo piuttosto che come un processo. Nel momento che definisci la vita come un obiettivo sei fottuto. Nessuno ne esce vivo. Comincia a vedersi come un fallito perché non si vede come parte del processo. Si vede come parte delle forze della giustizia e della salvezza. Non salvezza spirituale ma salvare vite umane.”

Paul Schrader

Gli appuntamenti di Febbraio 2011

Cari amici, siamo di ritorno dopo la pausa invernale. La prima rassegna che vi proponiamo, tutti i lunedì di febbraio, sarà "Who Killed the Director - Quando lo sceneggiatore è autore".

Ecco il calendario:

7 febbraio
Al di là della vita
M. Scorsese / P. Schrader

14 febbraio
Americani
J. Foley / D. Mamet

21 febbraio
Fratelli
A. Ferrara / N. St. John

28 febbraio
Quarto potere
O. Welles / H. J. Mankiewicz