giovedì 21 marzo 2013

Lunedì 25 marzo - El Topo


AmeniCCinemA

Lunedì 25 marzo
21:00 sala Alessandrini
via Matilde di Canossa 18 – Crema 
per la rassegna "C'era una volta il Western"

El Topo
di Alejandro Jodorowsky

Stati Uniti/Messico, 1970, col. 125’
Con: Alejandro Jodorowsky, Brontis Jodorowsky, Mara Lorrenzio, David Silva 
 


  



   Il pistolero El Topo ("la talpa") sta attraversando il deserto; con lui c'è suo figlio, nudo. Giunge in un villaggio i cui abitanti sono stati massacrati e affronta i responsabili dell'accaduto. E' l'inizio di un western surreale che nella seconda parte diventa una storia di redenzione e rinascita.

  Scrive il critico Roger Ebert: "Jodorowsky prende da ogni dove simboli e mitologie: cristianesimo, zen, magia nera. Non fa alcun tentativo di usarli in modo che raggiungano un qualche significato logico unitario. Sono invece impiegati in modo che si illuminino l'un l'altro piuttosto che illuminare la conclusione del film. [...] Cosa cerca "El Topo" nel deserto? Sta cercando i simboli, le immagini, i personaggi bizzarri con cui riempire il film."
  Sono le immagini che lo hanno fatto diventare un successo negli anni Settanta, amato e sponsorizzato anche da John Lennon e Yoko Ono che convinsero il manager dei Beatles a comprarlo e a farlo uscire in sala.


Ti aspettiamo.
AMENICCINEMA

giovedì 14 marzo 2013

Lunedì 18 marzo - La sorgente dell'amore


Amenic Cinema in collaborazione con

Associazione Donne contro la Violenza

presenta

La sorgente dell’amore

BELGIO/FRANCIA/ITALIA 2011, col. 125’

Titolo originale: La source des femmes 
Regia: Radu Mihaileanu
Con: Leïla Bekhti, Hafsia Herzi, Biyouna, Sabrina Ouazani.

  In un piccolo villaggio tra l’Africa e il Medio Oriente, le donne affrontano ogni giorno un percorso insidioso per recuperare l’acqua, mettendo le loro vite in pericolo. Leila, giovane sposa, propone alle donne di fare lo sciopero dell'amore: niente più effusioni e niente più sesso fino a quando non saranno gli uomini a portare l'acqua al villaggio.

  Ispirandosi a un fatto di cronaca avvenuto in Turchia nel 2001, il regista racconta una vicenda di emancipazione femminile che pone al centro il desiderio di libertà della donna. Radu Mihaileanu, di origini rumene e autore di Train de vie (1998) e Il concerto (2009), racconta una favola moderna, mescolando poesia, coraggio e originalità. Lodevole prova d’attrice di Hafsia Herzi (Cous cous, 2007).

giovedì 7 marzo 2013

Lunedì 11 marzo - La sparatoria


La sparatoria
USA 1966, col., 82’

Regia: Monte Hellman
Con: Warren Oates, Jack Nicholson, Millie Perkins, Will Hutchins

Il minatore Willet Gashade (Warren Oates) e il suo compagno Coley (Will Hutchins) vengono ingaggiati da una giovane donna che rifiuta di rivelare il proprio nome (Millie Perkins) perché la accompagnino attraverso il deserto verso un misterioso appuntamento. Durante il viaggio si unisce a loro anche lo spietato pistolero Billy Spear (Jack Nicholson) che rende ancora più tesi i rapporti all'interno del gruppo. 

Il regista Monte Hellman ha girato questo film in poche settimane nel deserto dello Utah in contemporanea ad un altro, Le colline blu, riuscendo a creare un magistrale western esistenziale che con il tempo ha acquisito un'aura mitica.