mercoledì 26 ottobre 2016

Lunedì 31 Ottobre: La caduta della casa Usher

Per l'Evento Speciale LA NOTTE DI E.A.POE:


La caduta della casa Usher
(SONORIZZATO DAL VIVO DA MIGUEL ÁNGEL FRAUSTO)

Nel maniero di Roderick e Madeline, coniugi Usher, è chiamato in visita un amico. Mesta e oscura è l'atmosfera che egli là respira: sulla sposa grava una malattia che sembra volerla consumare senza scampo. Roderick si tiene occupato ritraendo la donna. Il momento fatale presto arriverà, non senza inconcepibili e rovinose manifestazioni.

Amalgama di più novelle - oltre a quella omonima del titolo - e di più motivi ricorrenti del sommo interprete del romanticismo gotico-fantastico Edgar Allan Poe, La caduta della casa Usher di Jean Epstein è un incanto di sospensione e simbologia che affronta il macabro soprattutto in funzione di liriche riflessioni concernenti l'anima, la psiche e il confine con l'ultraterreno. A rendere il film una grandiosa pietra miliare sono le numerose soluzioni tecniche avanguardistiche in esso impiegate: sovrimpressioni, rallentamenti, carrellate e prospettive assolutamente inusuali per la sua epoca.
Alla cosceneggiatura e all'aiuto-regia: Luis Buñuel.

Miguel Ángel Frausto è maestro musicista di Oaxaca (Messico) esperto in sperimentazioni sonore e melodiche elettronico-assistite; nella strabiliante musicazione dal vivo qui proposta lo affianca l'altrettanto valente musicista e docente cremasco Pietro Dossena.


con Charles Lamy, Jean Debucourt, Marguerite Gance
La caduta della casa Usher (La chute de la maison Usher) di Jean Epstein, Francia, 1928, b/n, muto, 61 min. ca

*

In apertura di serata:
proiezione di cortometraggi d'animazione tratti dal mondo letterario fantastico di Edgar Allan Poe, selezionati in collaborazione con Out Of Cartoonia.

---
Condividi l'evento.

mercoledì 19 ottobre 2016

Lunedì 24 Ottobre: In the mood for love



In the mood for love

Il focus è sulla Hong Kong dei primi anni Sessanta, crocevia per la gente di Shanghai in fuga dal comunismo di Mao.

Chow trasloca con la moglie in un appartamento abitato da diverse famiglie. Accanto a loro vivono la signora Chan e suo marito. I due trascorrono molto tempo insieme diventando sempre più intimi, fino al giorno in cui scoprono che i rispettivi coniugi sono amanti. La volontà di comprendere le ragioni del tradimento subìto li porterà a frequentarsi sempre più spesso e a condividere le sensazioni provate.

La cura per il dettaglio del regista di Hong Kong Wong Kar-wai rimanda a Bresson; notevole è anche la capacità di catturare quel che vive tra gli spazi vuoti che richiama le atmosfere del regista italiano Antonioni.


con Maggie Cheung Man-yuk e Tony Leung Chiu-wai
In the mood for love (Faa yeung nin wa) di Wong Kar-wai, Hong Kong, 2000, colore, 94 min. ca

---
Condividi l'evento.

martedì 18 ottobre 2016

LA NOTTE DI E.A.POE (31 Ottobre)

Oscuri misteri, magia, tremori e lirismo agli sgoccioli di Ottobre. Evento singolo speciale LA NOTTE DI E.A.POE: un interessantissimo imperdibile appuntamento in cui le Arti musicale e cinematografica si sposano.
Sonorizzazione dal vivo del capolavoro impressionista-avanguardista gotico del 1928 del francese Jean Epstein La caduta della casa Usher ad opera del maestro musicista sperimentale Miguel Ángel Frausto, ospite d'eccezione da Oaxaca, Messico.
In apertura: cortometraggi d'animazione tratti dal mondo letterario fantastico di Edgar Allan Poe.


---
Condividi l'evento.

giovedì 6 ottobre 2016

Lunedì 10 Ottobre: Dieci inverni


In sala Cremonesi secondo appuntamento con la rassegna INTRECCI, CON SENTIMENTO

Dieci inverni

Due giovani studenti universitari e un amore lungo dieci anni, dieci inverni e altrettanti incontri casuali in un intreccio di sentimenti che porta i due protagonisti a un continuo anelare un rapporto mai pronto per sbocciare.
Camilla è una diciottenne che, timorosa e insicura, lascia casa sulle colline venete per trasferirsi a Venezia: nel suo primo viaggio incontra Silvestro, un coetaneo in balìa della vita e con le idee non troppo chiare sul suo futuro. In un fluttuare continuo tra la nebbiosa laguna veneziana e la fredda ma appassionante Russia, i due ragazzi affronteranno la propria educazione sentimentale grazie alle dure conseguenze che le reciproche scelte di vita causeranno loro.
Primo e finora unico lungometraggio firmato da Valerio Mieli, Dieci inverni ha vinto tra gli altri il premio David di Donatello per il miglior regista esordiente.


con Isabella Ragonese e Michele Riondino
Dieci inverni di Valerio Mieli, Italia, 2009, colore, 96 min. ca

---
Condividi l'evento.