giovedì 11 maggio 2017

Lunedì 15 Maggio: Fino all'ultimo respiro



Fino all'ultimo respiro

Il tratto parallelo comune di due vite "a mano libera": quella di Michel Poiccard (Jean-Paul Belmondo), sfrontato ladruncolo d'automobili che diviene ricercato dalla polizia per un brutto guaio e quella di Patricia Franklin (Jean Seberg), americana a Parigi che vende giornali sugli Champs-Élysées mentre aspetta di iscriversi all'università e di diventare cronista. Il loro rapporto sentimentale è un tira e molla tra il desiderio di lui di fuggirsene insieme dalla Francia e la volontà di lei di capire se si sente davvero innamorata oppure no. 

Fino all'ultimo respiro è di fatto il lungometraggio che più di ogni altro esprime tutta l'energia della 'Nouvelle vague', che più di ogni altro si fa antitesi perfetta e completa delle prassi cinematografiche che s'intendevano allora scardinare. Storia «giovane sui giovani che si impadroniscono della città» e che decidono di farsi arbitri dei propri destini, il film dell'esordiente Jean-Luc Godard nasce da un soggetto di Truffaut e trasforma i volti di Belmondo e della Seberg in icone dal fascino irripetibile.
Da segnalare la comparsata di Jean-Pierre Melville, il maestro del cinema polar-noir verso cui i redattori dei "Cahiers" nutrivano stima e affetto.


con Jean-Paul Belmondo, Jean Seberg
Fino all'ultimo respiro (À bout de souffle) di Jean-Luc Godard, Francia, 1960, b/n, 87 min. ca

---
Condividi l'evento.